La scienza moderna documenta i benefici dell'architettura Vedica

Effetti dell’orientamento sul funzionamento del cervello

Il cervello funziona in modo diverso quando e rivolto a nord, sud, est o ovest. Studi scientifci recenti confermano che il nostro cervello è molto sensibile all’orientamento alla posizione e alla direzione.

 

Cervello e talamo - Effetti dell'orientamentoLa conclusione ovvia è che il proprio senso della direzione (orientamento) e dell’ordine nella vita quotidiana viene disturbato quando una persona vive in un edifcio orientato in modo sbagliato, non costruito secondo lo Sthapatya Veda Maharishi, l’Architettura Vedica. Questa situzione produce squilibri fsiologici, psicologici e comportamentali di tutti i tipi.

Bibliografa:

Progress in Neurobiology 13 (1979): 419-439;

Journal of Neuroscience 15 (1995): 6280-6290;

Brain Research Bulletin 40 (1996): 477-486;

Processing the Head Direction Cell Signal

Effetti dell’orientamento sulla sicurezza

Il numero di furti commessi nelle case rivolte a sud era superiore del 75% rispetto a quello delle case rivolte a est, ovest o nord.
Ciò conferma la necessità di chiudere e di evitare le entrate rivolte a sud e di orientare gli edifci verso nord o est, come suggerito dall’Architettura Vedica.
Bibliografa:
Journal of Social Behavior and Personality 17 (2005): 553–564 “Can a Building’s Orientation Affect the Quality of Life of the People Within Testing Principles of Maharishi Sthapatya Veda”. Travis, F., Butler, V., Rainforth, M., Alexander, C.N., Khare, R., Lipman, J.

Effetti dell’orientamento sulla salute

Le persone che vivono nelle case il cui ingresso è rivolto a sud hanno più problemi di salute e fnanziari rispetto alle persone il cui ingresso è rivolto a est o a nord.
Questi risultati confermano la validità degli antichi principi dell’Architettura Vedica, secondo i quali solo le case rivolte a est o a nord hanno un effetto positivo sulla salute e sulla prosperità. Le persone che dormivano in letti disposti verso nord, inoltre, soffrivano di ansia e depressione in misura maggiore rispetto a quelle che dormivano in letti che non avevano questo orientamento. Ciò convalida l’antico principio dell’Architettura Vedica secondo il quale la testata del letto deve essere orientata verso est o sud, mai verso nord.
Bibliografa:
Journal of Social Behavior and Personality 17 (2005): 553–564 “Can a Building’s Orientation Affect the Quality of Life of the People Within Testing Principles of Maharishi Sthapatya Veda”. Travis, F., Butler, V., Rainforth, M., Alexander, C.N., Khare, R., Lipman, J.

Infuenza benefica della luce del sole che proviene da est

I pazienti ricoverati nelle stanze d’ospedale che ricevevano la luce del sole da est sono stati dimessi in media quattro giorni prima dei pazienti ricoverati nelle stanze che ricevevano la luce del sole solo da ovest.
Questo risultato conferma l’antico principio dell’Architettura Vedica di progettare gli edifici rivolti ad est e in modo che ogni abitante riceva il massimo della luce da est.
Bibliografa: Journal of Affective Disorders 62 (2001) 221-223 “Morning sunlight reduces length of hospitalization in bipolar depression”; Francesco Benedetti